Dicembre 3, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Chi riceverà più di 100 euro?

Compensazione del soffio. Il governo ha annunciato il pagamento di un “premio per l’inflazione” di 100 euro. Ma alcuni potrebbero addebitare un importo maggiore.

[Mis à jour le 22 octobre 2021 à 16h54] Sei uno dei francesi che riceverà un’indennità di inflazione da dicembre? Il governo ha annunciato la creazione di aiuti finanziari per i francesi che guadagnano Meno di € 2.000 al mese netti – al lordo della ritenuta d’acconto – indipendentemente dalla composizione del nucleo familiare e dal possesso o meno di un’auto. In effetti, alcuni potrebbero ottenere più di 100 euro. Il Ministero dell’Economia ha riconosciuto gli effetti collaterali, in particolare per i dipendenti che hanno più datori di lavoro o quelli con attività retribuita e autonoma (leggi sotto). Il ramo esecutivo inizialmente prevedeva la creazione di un “controllo” carburante“Per gli automobilisti. Un dispositivo del genere, però, si è rivelato molto difficile da sviluppare. Tanto che l’inquilino di Matignon ha preferito abbandonarlo”. Richiamo l’attenzione di chi vuole agire sulle tasse sui carburanti: la prima cosa è che manipolare l’imposta sul valore aggiunto non è possibile nel diritto europeo”, ha affermato il presidente della Repubblica, durante un viaggio a Bruxelles. La seconda cosa è che le tasse sul carburante, sono più o meno della media europea, ma costano molto di più. (…) Il terzo elemento, è completamente non mirato: quando abbassi la tassa sul carburante, la abbassi per tutti.”

L’indennità di inflazione viene creata in un contesto in cui il governo continua a tirare il libretto degli assegni. Annunciato il CEOn Pagamento aggiuntivo da 100 a 5,8 milioni di euro per le famiglie di contatto controllo dell’alimentazione Nel 2021, rivalutare il salario minimo o creare uno “scudo doganale” per congelare i prezzi dell’energia. “Avete uno scudo sul gas, un tetto sui prezzi dell’elettricità, questo premio che dovrebbe consentire di far fronte all’emergenza. Penso che porre fine a questo sia una forte protezione contro i rialzi dei prezzi”, ha affermato Bruno Le Maire durante un viaggio a Brianson.

L’indennità di inflazione è di € 100 a persona indipendentemente dalla composizione della famiglia e dal fatto che possieda o meno un’auto. Questa è la ricompensa Senza tasse e senza commissioni. “Questo corrisponde al costo aggiuntivo medio del pagamento del carburante per qualcuno che percorre 14.000 km all’anno”, ha detto Matignon alla stampa, per giustificare l’importo della compensazione dell’inflazione, al termine della manutenzione del microfono di Jean Castex. TF1 giovedì sera. L’indennità di inflazione può essere erogata più volte? In molti casi è già possibile ottenere più di 100 euro di bonus:

  • Se hai più datori di lavoro e il tuo stipendio netto non supera i 2.000 euro al mese.
  • Se sei un lavoratore autonomo e lavori allo stesso tempo
  • Riscuoti la pensione di vecchiaia e il lavoro
READ  Alibaba cade in borsa dopo essersi impegnata a investire 13 miliardi di euro in opere di beneficenza

In risposta a una domanda di BFMTV, il Ministero dell’Economia riconosce potenziali effetti collaterali difficili da evitare. Nota: l’indennizzo per l’inflazione viene pagato su base individuale. Se due membri della stessa famiglia guadagnano meno di 2.000 euro al mese, a dicembre riceveranno entrambi 100 euro di bonus.

No. L’indennità di inflazione non è destinata a essere permanente. In realtà è una spinta finanziaria per le classi medie. Il premio verrà pagato in un’unica soluzione, tra dicembre 2021 e febbraio 2022. I beneficiari non dovranno fare nulla perché il pagamento sarà automatico. Per i dipendenti, è il datore di lavoro che si occuperà di pagare l’indennità di inflazione, poiché l’azienda viene compensata dallo Stato in una seconda fase riducendo i contributi del datore di lavoro. Per i pensionati, il fondo pensione dovrà garantire il pagamento. I lavoratori autonomi riceveranno aiuto tramite Urssafs.

E la spinosa questione per i datori di lavoro privati? Se paga tramite Cesu+, Urssaf gestisce tutto. Se il bonus è erogato dal Cesu ordinario, il singolo datore di lavoro sarà informato dell’importo da corrispondere al proprio dipendente. Verrà rimborsato in seguito.

Il bonus annunciato dal governo si rivolge alle classi medie. Per determinare l’ammissibilità alla compensazione dell’inflazione, il governo ha fissato un tetto: quindi siamo preoccupati Francesi che guadagnano meno di 2.000 € al mese – al lordo della ritenuta alla fonte – (1.943 € al mese per i pensionati), indipendentemente dal loro status e occupazione. Dipendenti, lavoratori autonomi, dipendenti pubblici, agricoltori, pensionati, stagisti, studenti e borsisti sono in vista di questa procedura, siano essi a tempo pieno o part-time. In totale, dovrebbe beneficiare 38 milioni di persone in Francia.

In risposta a una domanda di Les Echos, il governo ha specificato che è lo stipendio al lordo delle tasse che verrà esaminato per determinare se sei idoneo. “L’idea è di prendere un mese normale”, ha detto al Daily News. Quindi, puoi scegliere il mese di novembre o novembre. Non vi è quindi alcun rischio che la concessione della tredicesima mensilità o del bonus di fine anno impedisca ad alcuni beneficiari di percepire l’indennità di rincaro. Sulla ricevuta di pagamento sarà sufficiente controllare la riga”netto da pagare prima Tassa sul reddito‘, sopra ‘Pagamenti netti’.

Per i lavoratori autonomi, il governo dovrebbe considerare il reddito imponibile per il 2020. L’AFP ha aggiunto che pagherà l’indennità di inflazione per coloro che hanno guadagnato meno di 30.000 euro. L’attività deve portare un minimo di 500 euro al mese e non superare un netto di 2.000 euro al mese.

READ  Verso una crescita di oltre il 6% in Francia nel 2021

Scrittore: Gli aiuti vengono ricevuti su base individuale. In altre parole, nel caso dei coniugi ad esempio, se il reddito netto dei coniugi è inferiore a 2000 euro mensili, entrambi riceveranno un’indennità di rincaro, cioè 200 euro in totale. “Questo limite di 2.000 euro, a persona e non sulla scala dell’imposta sulle famiglie, copre più della metà dei lavoratori e il 70% dei pensionati”, ha spiegato Gabriel Atal al microfono di France 2.

Stagisti, borsisti e studenti potranno usufruire dell’indennità di inflazione di 100 euro. L’unico requisito è avere meno di 2000€ al mese netti al mese ed essere finanziariamente indipendenti. In altre parole, non dovresti più essere vincolato alle tasse dei tuoi genitori. “Penso che circa i due terzi degli studenti saranno colpiti”, ha detto venerdì mattina il portavoce del governo, Gabriel Attal, al microfono di France 2.

“Tutti gli studenti con borsa di studio e quelli con una tassa fiscale indipendente: si stima che ne beneficeranno 1,7 milioni di studenti”, ha detto Frederic Vidal venerdì al microfono di Radio Sud. “Per gli studenti con borsa di studio, abbiamo i file. Il pagamento verrà effettuato automaticamente e verrà pagato a dicembre”, ha aggiunto. “Per altri saranno i classici meccanismi a disposizione di tutti i cittadini. Gli studenti sono giovani indipendenti, dobbiamo sostenerli in questa autonomia”.

“Questo aiuto è un palliativo, ma non cambierà davvero le cose”, ha affermato venerdì Cécile Thévin, membro dell’Ufficio nazionale della Fage (Unione delle società studentesche pubbliche). Ritiene che gli aiuti finanziari non siano abbastanza ampi e dovrebbero riguardare “tutti gli studenti”.

Sì ! Beneficiari di Solidarietà al reddito da lavoro (RSA) sono anche tra i beneficiari dell’indennità di inflazione. Come promemoria, RSA riguarda le persone che hanno pochissime risorse. L’importo della prestazione sociale CAF è fino a 65 euro a persona, senza indennità di alloggio.

Sì, i beneficiari del minimo sociale, compresi gli assegni per gli adulti disabili, sono interessati dall’indennità di rincaro di 100 euro. L’indennità per adulti disabili è un aiuto finanziario concesso a determinate persone con disabilità, a condizione che soddisfino alcuni disabili Disabilità e criteri di reddito. Nel 2021 il valore diAAH 1 persona senza risorse fino a €903,60. Poiché la Confederazione del calcio africano (CAF) paga l’importo dell’indennità compensativa, è il Fondo per gli assegni familiari che dovrà garantire il pagamento dell’indennità di inflazione.

I disoccupati che cercano attivamente lavoro e che ricevono un’indennità di disoccupazione inferiore a € 2.000 netti al mese hanno diritto all’indennità di inflazione. Con ogni probabilità, è il Pôle emploi che pagherà questo bonus. Non dovrai avviare alcuna procedura per garantire il pagamento.

READ  Dopo aver capitolato nel 2020, Covéa si propone di nuovo di attaccare il riassicuratore PartnerRe alle Bermuda

Sì, i pensionati beneficeranno dell’indennità di inflazione. Tuttavia, la situazione del reddito è stata chiarita. Matignon ha detto che avresti dovuto maturare pensioni (generali e integrative) inferiori a 1.943 euro al mese e per persona. Perché questo tetto di 1.943 euro e non i 2.000 euro al netto degli altri dipendenti? I fondi pensione non riportano gli importi delle pensioni. Pertanto, il governo ha preferito escludere le famiglie che pagano l’intero tasso CSG (8,3%). Per un pensionato che vive da solo, l’accumulo delle pensioni non dovrebbe superare i 1.943 euro al mese.

secondo Capitale, questo soffitto rimane molto misterioso. Secondo il documento di Percy, ne risentiranno 13 milioni di pensionati, con un gettito fiscale standard inferiore a 1.943 euro. In altre parole, le pensioni non verranno più prese in considerazione, perché il reddito fiscale di riferimento, che compare nell’ultimo avviso fiscale, include tutti i redditi che la famiglia fiscale percepisce (reddito da lavoro, reddito da proprietà, reddito da patrimonio e da capitale). La rivista ha condotto un’intervista con il ministro degli Esteri designato ritiri, al fine di scoprire se il governo tratterrà il reddito fiscale di riferimento o l’importo della pensione per determinare l’ammissibilità all’indennità di inflazione. Non ho avuto risposta.

L’Esecutivo ha rinunciato alla realizzazione di un’ispezione del carburante, classificata come “gas d’impianto”, per motivi tecnici. L’implementazione di un sistema destinato agli automobilisti richiedeva già la trasmissione di diversi dati: informazioni fiscali (il reddito fiscale standard per i francesi) e informazioni relative all’uso del loro veicolo. È difficile raccogliere dati finché non hai finito di controllare il carburante. Per questo motivo, il governo ha preferito pagare l’assistenza esentasse, indipendentemente dal fatto che tu possieda un’auto o meno.

L’indennità di inflazione deve essere corrisposta tra dicembre 2021 e febbraio 2022. Una data specifica non può essere anticipata per motivi tecnici. Il pagamento, infatti, deve essere garantito attraverso più canali, a seconda dello status del beneficiario. Ecco il calendario dei pagamenti previsto dal governo:

  • Fine dicembre 2021: Questa è la data in cui i dipendenti riceveranno l’indennità di inflazione, direttamente sulla busta paga. Infatti, il datore di lavoro sarà tenuto a pagare, prima di essere risarcito dallo Stato in una seconda fase.
  • fine gennaio 2022 Indennità di inflazione: lo Stato paga l’indennità di inflazione ai dipendenti e ai lavoratori autonomi.
  • Febbraio 2022 In questa data, i lavoratori autonomi, i disoccupati ei pensionati dovrebbero ricevere l’indennità di inflazione.