Luglio 19, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Centinaia di migliaia di auto elettriche invendute ristagnano nei porti europei

Centinaia di migliaia di auto elettriche invendute ristagnano nei porti europei

Novità sull’auto elettrica

Potresti esserti chiesto perché Tante auto elettriche Possono essere visti in grandi strutture portuali come quelle di Anversa-Bruges. No, queste non sono solo auto in attesa di ricarica regolare, sono testimoni silenziose di un doppio effetto: la vitalità Aumento del tasso di produzione Associato a Rallentamento delle vendite in Europa.

Saturazione dei porti europei: un fenomeno preoccupante

sembra che I porti di Anversa e Zeebrugge in Belgio sono i più colpiti In questo caso. Questo fenomeno, riportato da molti media, mostra un impressionante accumulo di modelli, per lo più cinesi, in questi centri logistici. I marchi piacciono MJ, PYD, Niu, et al Sembra particolarmente colpito. I parcheggi di questi porti, inizialmente progettati per ospitare fino a 130.000 nuovi veicoli, sono ora congestionati sotto il peso di questo eccesso di offerta.

Questo accumulo non è un caso isolato, ma piuttosto il sintomo di un problema più complesso che interessa tutti i punti di ingresso dei veicoli in Europa. Un portavoce del porto di Anversa-Bruges, uno dei porti più grandi d’Europa, ha riassunto la situazione dicendo: Un fenomeno osservato in tutti i principali porti europei Responsabile della gestione dei veicoli.

Fattori che causano il rallentamento delle vendite di auto elettriche in Europa

La domanda che sorge spontanea è: perché queste persone? Macchina elettrica Si accumula così tanto? Sono state addotte diverse ragioni, che vanno da un calo generale delle vendite di automobili in Europa a problemi logistici specifici.

  • Diminuzione delle vendite : Il calo delle vendite in Europa costituisce un grave ingorgo quanto, se non di più, un grave ingorgo.
  • Bassa capacità di trasporto : Anche il porto di Anversa-Bruges segnala una riduzione della capacità di trasporto stradale e degli autisti disponibili, nonché una riduzione del trasporto marittimo a breve distanza in Europa.
READ  Il governo italiano rettifica la situazione con una dichiarazione di massimale

Fonti anonime hanno rivelato che alcuni veicoli sono parcheggiati nei suddetti porti da più di un anno, il che indica la gravità della situazione logistica e commerciale.

Risposte di attori ed esperti

Di fronte a questo affollamento, le risposte variano. Il porto di Anversa-Bruges, in particolare, si è trovato nell’occhio del ciclone, movimentando nel 2023 meno auto rispetto al 2019. Le previsioni per l’intero 2024 sono stimate tra 600.000 e 1.000.000 di veicoliper lo più cinesi, che possono sbarcare ad Anversa-Bruges.

Inoltre, le iniziative per risolvere questi problemi includono investimenti nella produzione locale di veicoli elettrici in Europa Ridurre la dipendenza dalle esportazioni cinesiCome l’approccio di Volkswagen e Nissan.

In definitiva, la situazione evidenzia una questione chiave:Adeguamento delle infrastrutture e coordinamento delle vendite Devono essere migliorati per evitare che le auto elettriche blocchino le prese invece di circolare sulle nostre strade. I dati recenti della European Vehicle Logistics Association mostrano già a Segnale di pericolo Che mercato e fornitori non possono ignorare.

Pertanto, affinché il settore dei veicoli elettrici possa prosperare, a È necessario raggiungere un equilibrio tra produzione, esportazione e adozione del mercato. Ciò includerà necessariamente il miglioramento delle infrastrutture di consegna ma anche l’adeguamento delle capacità di produzione in base alle realtà del mercato. La loro corretta integrazione nelle strategie globali di produttori e distributori sarà cruciale per il futuro della mobilità elettrica in Europa.

Rispondi all’articolo