Ottobre 6, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Campionato del mondo di ciclismo 2022 – Tobias Vos incoronato campione del mondo in Trials, Küng ed Evenepoel sul podio, Pogacar 6°

Ci aspettavamo Filippo Gana, Tadej Pojacar o Stephane Besiger. E… abbiamo una sorpresa per Tobias Voss. Il norvegese ha suscitato molto scalpore domenica quando è diventato il campione del mondo nelle prove all’età di 25 anni a Wollongong, in Australia. Autore della parte finale del tempo supersonico, ha battuto lo sfortunato Stefan Kung (Svizzera, +2″95), ma è in vantaggio nel secondo punteggio, e il belga Remco Evenepoel (+9“). Doppio titolo Filippo Gana (Italia) è esplosa completamente ( 7. Bruno Armerel è stato premiato come miglior giocatore francese al decimo posto.

Sapevamo che questa pista australiana poteva riservare sorprese, ma nessuno se lo aspettava. Anche Tobias Voss non è un nuovo arrivato quando si tratta di tempi di prova, ma il norvegese deve ancora vincere una sola meta, a parte il campionato nazionale, la sua carriera, anche tra aspiranti ed esordienti. Scegli bene un giorno di grazia. Perché questo è tutto quello che c’è da fare. Il norvegese era su un altro pianeta e ha fatto ammalare tutti i suoi avversari.

mondi in arrivo

Vendetta, giubilo o audacia… i preferiti di Chrono

15/09/2022 alle 21:26

Voss, Holy Surprise: ‘Mi chiedo se sia reale’

Kung l’indirizzo era a portata di mano…

Tuttavia, credevamo da tempo che Stefan Kong sarebbe stato intoccabile in questa cronometro di Wollongong. Partito a pieno regime, sanguinando in curva molto più di quanto non avesse fatto nell’Europeo, lo svizzero ha preso il comando nei due punti intermedi del percorso, addirittura di 12 pollici a Voss dopo 27 chilometri.

Abbiamo pensato a quello che vedremo dopo. Ma non era necessario partire così in fretta con questo crono. I corridori partiti alla grande in generale si sono spaccati tutti, come Filippo Jana in particolare, il campione della doppia difesa, mentre il norvegese era sul primo punto prima dell’esplosione (7, +55”). Dove Voss ha accelerato di nuovo in finale.

Dopo essere stato sopraffatto negli ultimi chilometri, Tobias Foss ha ottenuto 14 pollici da Stefan Küng che è chiaramente bloccato nell’ultima sezione. Due secondi di troppo per lo svizzero, costretto a rinunciare a quel titolo mondiale che gli sembrava promettente ma che continuerà a sfuggirgli. È stato Voss a ottenere la più grande vittoria della sua carriera, il primo titolo mondiale della Norvegia al momento della prova. Come agli Europei, Küng è ancora soddisfatto della medaglia d’argento.

Vos batte Küng nella finale a cronometro: rivivi il video testa a testa

Evenepoel è ancora grande, nessun miracolo per i blues

Dopo essere stato leggermente indebolito dalla vittoriosa Vuelta, Remco Evenepoel è riuscito ancora una volta a ottenere un tempo di volo elevato. Il belga, partito fortissimo, non ha mai commentato. Ma in finale non ha potuto fare nulla, con vento contrario, ma ha conquistato il terzo posto, e la sua terza medaglia iridata, dopo il bronzo e l’argento dello scorso anno 2019.

Può dire grazie per il salto di catena Ethan Hayter (Gran Bretagna), che è partito per salire sul podio, prima di perdere tutto in questo (quarto) incidente. Molto giusti, Stefan Bisiger (Svizzera, quinto posto) e Tadej Pogakar (Slovenia, sesto) dovrebbero accontentarsi dei posti d’onore.

Salto a catena Addio al podio: come Ethan Hayter ha perso tutto il tempo

Come i francesi Bruno Armirail (10, +1’09”) e Rémi Cavagna (11, +1’14”). Il duo Tricolores ha colto un buon tempo, anche se il “TGV de Clermont” era chiaramente bloccato nella seconda parte della strada. Ma dovremo aspettare di avere un successore di Jerome Koppel, l’ultima medaglia tricolore ai Mondiali, nel 2015.

Ciclismo

Incoronazioni Evenepoel, Pogacar, WVA e MVDP: highlights delle tre vetture GT

09/12/2022 alle 06:13

Montreal GB

Rivendicati di Van Aert e un enorme successo per Pogacar

09/11/2022 alle 20:24

READ  Sta già salendo la tensione tra lo spogliatoio ed Eric Ten Hag