Luglio 19, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

CAC 40: L’indice CAC 40 ha registrato un forte rimbalzo dopo il primo turno delle elezioni legislative

CAC 40: L’indice CAC 40 ha registrato un forte rimbalzo dopo il primo turno delle elezioni legislative

(BFM Bourse) – L’indice ha aperto in modo molto netto lunedì dopo il primo turno delle elezioni legislative. Sembra che l’ipotesi di un’Assemblea nazionale senza maggioranza assoluta stia cominciando a guadagnare più terreno, il che è un sollievo per gli investitori.

Dopo lo stress, il primo “pezzo” di riposo. La Borsa di Parigi ha aperto lunedì in netto rialzo dopo il primo turno delle elezioni legislative in Francia.

Così l’indice CAC 40 nella prima contrattazione è salito del 2,6% a 7.671,52 punti.

Lo scioglimento dell’Assemblea nazionale da parte di Emmanuel Macron il 9 giugno ha creato una grande incertezza politica, che il mercato intrinsecamente odia. Da quando è stata annunciata questa decisione, l’indice CAC 40 ha perso quasi 500 punti e il 5,9%.

Ma gli investitori hanno ridimensionato i rischi dopo la pubblicazione dei risultati del primo round, domenica sera. Il primo turno delle elezioni francesi potrebbe aver dato all’estrema destra una vittoria leggermente meno convincente di quanto indicato da recenti sondaggi d’opinione, e con altri partiti che ora cercano di formare alleanze nel secondo turno, ciò ridurrebbe le possibilità dell’estrema destra di ottenere un posto. posto a sedere. “maggioranza assoluta” nell’Assemblea, conferma Deutsche Bank.

comfort”

“Oggi i commercianti si sentono più fiduciosi con l’annuncio del primo turno delle elezioni legislative anticipate in Francia”, osserva Naeem Aslam di Zaye Capital.

È chiaro che, secondo i dati del Ministero dell’Interno, il Partito Radunato Nazionale ha vinto con il 33,14%, davanti al Nuovo Fronte Popolare (27,99%) e al Partito Radunato (20,04%). Ma le proiezioni – da prendere con cautela a causa dell’incertezza legata alla presenza di così tanti triangoli al secondo turno – in termini di seggi danno solo la maggioranza assoluta alla RNC.

READ  L'estrazione di oggi è online

I partiti hanno anche annunciato il ritiro per impedire al Partito del Raggruppamento Nazionale di ottenere la maggioranza assoluta. Il leader del partito Francia Fiera, Jean-Luc Mélenchon, ha confermato che il suo partito ritirerà i suoi candidati nelle circoscrizioni in cui si è classificato terzo e dove il Raggruppamento Nazionale è in testa al secondo turno. Da parte sua, il primo ministro Gabriel Attal ha annunciato che i candidati terzi classificati del gruppo si ritireranno dal secondo turno. Il primo ministro ha parlato del “ritiro dei nostri candidati, il cui mantenimento avrebbe portato all’elezione di un rappresentante del Partito del Raggruppamento Nazionale rispetto a un altro candidato che, come noi, difende i valori della repubblica”.

Questa formazione rafforza l’ipotesi di formare un Consiglio nazionale senza maggioranza il giorno dopo il ballottaggio, domenica prossima.

Christophe Barrot del SAM di Monaco ha spiegato su Twitter che lo scenario proposto dall’Assemblea nazionale è stato visto come un “sollievo”.

Xavier Chapard, stratega di LBPAM, spiega che lo scenario che il mercato ha già integrato, cioè lo scenario di un’assemblea “senza una maggioranza chiara”, è “di gran lunga il più probabile”. Aggiunge che questo scenario “giustifica un premio di rischio continuo ma limitato”.

In termini di valore, i settori più colpiti dalla liquidazione cominciano a riprendersi. È il caso delle banche: Société Générale ottiene il 7,3%, Credit Agricole SA il 4,8% e BNP Paribas il 4,5%. Esattamente come i concessionari autostradali. Le azioni Vinci sono aumentate del 4,7% e le azioni IFAG sono aumentate del 5%.

Sul mercato del debito le tensioni cominciano ad allentarsi. Il rendimento delle obbligazioni francesi a 10 anni ha perso un punto base (0,01 punti percentuali), mentre il rendimento delle obbligazioni tedesche della stessa scadenza è aumentato di 5 punti. In altre parole, la differenza di tasso (“spread”) tra Francia e Germania si sta riducendo.

READ  Preoccupazioni per le condizioni di lavoro dopo due suicidi

sui cambi,Euro Ci vuole lo 0,5% contro il dollaro a 1,0763 dollari.

Julien Marion – ©2024 Borsa BFM