Agosto 19, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Articolo da leggere! La quota epidemiologica della popolazione vaccinata nella trasmissione del COVID-19 è in aumento!

parlare Collectif Reinfocovid.

Una lettera pubblicata su “The Lancet Regional Health – Europe”: Sembra essere una grave negligenza ignorare la popolazione vaccinata come una potenziale e appropriata fonte di trasmissione quando si decide sulle misure di controllo della salute pubblica.

I punti importanti di questo articolo notato dal team di Reinfocovid sono:

  • La percentuale di persone che sono state vaccinate per la trasmissione del virus COVID-19 è in costante aumento
  • Le persone vaccinate trasmettono la malattia tanto quanto le persone non vaccinate ai loro contatti familiari
  • La carica virale massima è la stessa tra vaccinati e non vaccinati
  • Nel Regno Unito, la probabilità di contrarre il Covid era maggiore nei vaccinati rispetto ai non vaccinati per tutte le persone di età superiore ai 30 anni.
  • In un pool di vaccinazione israeliano, 14 persone sono state infettate dal vaccino con forme gravi e alcune sono morte mentre le uniche due persone non vaccinate avevano forme lievi.

Sembra essere una grave negligenza ignorare la popolazione vaccinata come una potenziale e appropriata fonte di trasmissione quando si decide sulle misure di controllo della salute pubblica.

*

Traduzione letterale della lettera:

alti tassi di Vaccinazione contro il COVID-19 Ridurre la trasmissione di SARS-CoV-2 nella popolazione riducendo il numero di potenziali fonti di trasmissione, riducendo così il carico di malattia di COVID-19.

Tuttavia, dati recenti indicano che le persone che sono state vaccinate contro il COVID-19 promettono di trasmettere la malattia.

Nel Regno Unito, è stato riportato che il tasso di attacco secondario tra i contatti familiari esposti a individui completamente vaccinati era simile ai contatti familiari esposti a individui non vaccinati (25% vaccinati vs 23% non vaccinati). 12 dei 31 contatti familiari completamente vaccinati (39%) erano individui completamente vaccinati e rilevanti dal punto di vista epidemiologico. La carica virale massima non differiva in base allo stato di vaccinazione o al tipo di variante.

READ  Mal di schiena: un gel iniettabile per rigenerare i dischi intervertebrali

In Germania, il tasso di casi asintomatici di COVID-19 in persone completamente vaccinate (“infezioni penetranti”) è stato segnalato settimanalmente dal 21 luglio 2021 ed era del 16,9% nei pazienti di età pari o superiore a 60 anni. Questa percentuale sta aumentando di settimana in settimana ed era del 58,9% il 27 ottobre 2021 (Fig. 1), il che dimostra chiaramente la crescente importanza delle persone completamente vaccinate come potenziale fonte di trasmissione. Un caso simile è stato descritto per il Regno Unito. Tra le settimane 39 e 42, sono stati segnalati un totale di 100.160 casi di COVID-19 tra cittadini di età pari o superiore a 60 anni. E 89.821 si sono verificati tra le persone completamente vaccinate (89,7%) e 3395 tra le persone non vaccinate (3,4%). Una settimana fa, il tasso di casi COVID-19 per 100.000 era più alto nel sottogruppo vaccinato rispetto al sottogruppo non vaccinato in tutti i gruppi di età pari o superiore a 30 anni.

In Israele è stata segnalata un’epidemia ospedaliera che ha coinvolto 16 operatori sanitari, 23 pazienti infetti e due familiari. La fonte era un paziente completamente vaccinato contro il COVID-19. Il tasso di vaccinazione è stato del 96,2% tra tutti gli infetti (151 operatori sanitari e 97 pazienti). Quattordici pazienti completamente vaccinati si sono ammalati gravemente o sono morti e i due pazienti non vaccinati hanno sviluppato una malattia lieve.

I Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) identificano quattro delle cinque contee con la più alta percentuale di popolazioni completamente immunizzate (99,9-84,3%) come contee “ad alta” trasmissione. Molti responsabili politici presumono che le persone vaccinate possano essere escluse come fonte di trasmissione. Sembra essere una grave negligenza ignorare la popolazione vaccinata come una potenziale e appropriata fonte di trasmissione quando si decide sulle misure di controllo della salute pubblica.

READ  Più di 11.000 pazienti in ospedale
Tasso di vaccinazione e proporzioni di persone completamente vaccinate tra i casi asintomatici di COVID-19 (60 anni) in Germania tra il 21 luglio e il 27 ottobre 2021 sulla base dei rapporti settimanali del Robert Koch Institute [2].

Fonte:https://reinfocovid.fr/science/

Fonte : rete internazionale