Ottobre 6, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Annunciato il cessate il fuoco dopo gli “scontri violenti” al confine

Il Kirghizistan ha annunciato, venerdì 16 settembre, un cessate il fuoco con il Tagikistan dopo gli scontri al confine tra questi due paesi dell’Asia centrale, ma le due parti si sono accusate questo pomeriggio di reciproca violazione di questa tregua.

Il presidente del Kirghizistan Sadir Gabarov e il suo omologo tagiko Emomali Rahmon hanno tenuto colloqui al vertice regionale dell’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai in Uzbekistan e “Si è convenuto di dirigere le istituzioni interessate al cessate il fuoco e di ritirare truppe ed equipaggiamenti dalla linea di contatto”.Secondo una dichiarazione rilasciata dalla Presidenza del Kirghizistan.

Il cessate il fuoco è entrato in vigore venerdì alle 16:00 ora locale (mezzogiorno ora di Parigi), ma le guardie di frontiera del Kirghizistan hanno subito accusato l’esercito tagiko. “per aprire di nuovo il fuoco” Sulle loro posizioni al confine, giudicate la situazione “sempre nervoso”. Le loro controparti tagike hanno risposto in una dichiarazione di condanna “Fuoco dalla parte kirghisa” verso qualcosa Da tre villaggi in Tagikistan.

La Russia esprime ‘preoccupazione’

Durante il loro incontro, i presidenti del Kirghizistan e del Tagikistan hanno comunque invitato le loro forze a rispettare il cessate il fuoco, primo segno di allentamento dell’escalation dopo diverse ore di intensi combattimenti al confine. millimetro. Gabrov e Rahmon erano d’accordo Formare un comitato per indagare sulle cause degli incidenti.Sottolineando l’importanza di risolvere le loro differenze Con mezzi politici e diplomatici.ha riferito l’agenzia di stampa tagika Khovar.

Oggi, il Kirghizistan ha accusato il Tagikistan di aver bombardato una città di confine venerdì 16 settembre con armi pesanti. Se si verificano regolarmente scontri al confine tra queste due ex repubbliche sovietiche coinvolte da anni in un conflitto regionale, questa violenza rappresenta una marcata esacerbazione.

READ  Ostrogoti in vacanza: un viaggio di vergogna per gli influencer del Quebec

La Russia venerdì ha espresso “interesse”Chiama il ministero degli Esteri “Le due parti dovrebbero adottare misure globali e urgenti per (…) porre fine a qualsiasi tentativo di escalation. Il presidente russo Vladimir Putin ha stabilito la situazione “tensione” A margine di un incontro con il suo omologo azerbaigiano in Uzbekistan.

A scopo precauzionale sono state evacuate 19.000 persone

Secondo Bishkek, venerdì le forze tagike hanno bombardato la città di confine di Batkin, situata nel sud-ovest del Kirghizistan, in un’area contesa tra i due paesi. “Aree intorno all’aeroporto di Batken [lieux] Situato alla periferia della città, è stato preso di mira da più sistemi di lancio di missili. L’infrastruttura civile nella città di Batken è stata distrutta”Lo hanno detto le guardie di frontiera kirghise in una nota.

Da parte sua, il ministero della Salute del Kirghizistan ha annunciato che 31 persone sono state ricoverate in ospedale, venerdì, secondo un rapporto aggiornato, che sta crescendo rapidamente. Almeno quattro soldati sono rimasti vittime “ferite da arma da fuoco”secondo le autorità regionali.

La filiale locale della Mezzaluna Rossa ha anche annunciato venerdì pomeriggio che almeno diciannovemila persone che vivono intorno alla città kirghisa di Batkin, bombardata dall’esercito tagiko, sono state evacuate per precauzione. “Attualmente, il nostro team di risposta dell’ufficio di Batken sta fornendo supporto psicologico iniziale agli sfollati in alloggi temporanei”.ha affermato la Mezzaluna Rossa in un comunicato stampa.

Leggi anche: Questo articolo è riservato ai nostri iscritti In Tagikistan, diffusa repressione contro la minoranza Pamiri

Scontri violenti

Lo ha riferito il Comitato di Stato per la sicurezza nazionale del Kirghizistan “Scontri violenti” e altri “violento” Correva nella zona di confine, accusando il Tagikistan di “Bombardare il territorio del Kirghizistan con tutto il suo arsenale disponibile” E continua a postare “Equipaggiamento pesante”.

Segnala l’uso Armatura pesante, lanciarazzi multipli e aviazione dal Tagikistan. “Tutti gli attacchi terrestri e aerei trovano una risposta dalla parte kirghisa, che impedisce qualsiasi occupazione dei territori”Ha aggiunto.

READ  Un tribunale israeliano ha vietato la vendita di tatuaggi ai detenuti di Auschwitz

Da parte sua, il Tagikistan ha accusato le forze kirghise di aver aperto il fuoco nelle prime ore di venerdì mattina sui punti di confine tagiki, senza riportare immediatamente alcuna vittima tra i loro ranghi. Una delle guardie di frontiera tagike è stata uccisa e tre guardie di frontiera sono rimaste ferite, ha riferito l’agenzia di stampa russa RIA Novosti. Fonti ufficiali non hanno confermato questo rapporto.

I civili fuggono, aperti i centri di accoglienza

Secondo il diplomatico kirghiso, i ministri degli Esteri dei due Paesi si sono incontrati nel tentativo di porre fine agli scontri. Il ministero per le situazioni di emergenza del Kirghizistan ha anche riferito che i residenti di diversi villaggi di confine erano fuggiti dalla zona di combattimento e ha annunciato l’apertura di centri di accoglienza.

Chiediamo a entrambe le parti di adottare misure globali e urgenti a tal fine (…) Porre fine a tutti i tentativi di escalation e provocazione da parte di terzi.Lo ha detto il ministero degli Esteri russo in una nota.

All’inizio di questa settimana, gli scontri tra i due paesi hanno provocato l’uccisione di due persone nei ranghi delle guardie di frontiera tagike e il ferimento di un certo numero di parti. Il confine tra Tagikistan e Kirghizistan è teatro di scontri sanguinosi regolari.

Quasi la metà del confine di 970 chilometri è conteso e negli ultimi anni i progressi nella demarcazione sono stati lenti. L’anno 2021 ha assistito a un numero senza precedenti di scontri tra le due parti, che ha provocato la morte di oltre cinquanta persone e ha sollevato timori per un allargamento del conflitto.

Leggi anche: Questo articolo è riservato ai nostri iscritti Sanguinosa repressione del “tetto del mondo” in Tagikistan
READ  Le drame du glacier de la Marmolada, nouvelle illustration de l'impact du réchauffement climatique

Il mondo con AFP