Luglio 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Al termine di una feroce battaglia, la Francia si inchina leggermente all’indomito inglese

Al termine di una feroce battaglia, la Francia si inchina leggermente all’indomito inglese

Ancora una volta l’equazione si è rivelata irrisolvibile per la quindicesima donna in Francia, ma il divario si sta restringendo. Di fronte ai formidabili favoriti della Coppa del Mondo, i Blues, sabato 15 ottobre, non sono riusciti a interrompere l’inarrestabile serie di successi della nazionale inglese. I Red Roses hanno battuto i francesi alla 27esima partita consecutiva (7-13) – aumentando il record, sia femminile che maschile – sui francesi nella seconda partita della Coppa del Mondo della Nuova Zelanda. Dopo aver guadagnato un punto bonus difensivo, i Blues non devono vergognarsi della loro prestazione.

“Oggi abbiamo giocato la partita perfetta in difesa, li facciamo lamentareHanno salutato il capitano Gaëlle Hermet dopo l’incontro, al microfono di TF1, nonostante la sconfitta. “Sono orgoglioso di questo gruppo, abbiamo dimostrato [aux Anglaises] Eravamo presenti. Non è stata la partita più importante della competizione e diamo loro una data per il resto. »

Dopo appena dodici minuti di gioco, i francesi hanno dovuto fare a meno di Laure Sansus, la loro piccola metà. L’ultima giocatrice del Sei Nazioni dell’anno, che era al suo ultimo torneo internazionale, ha avuto un infortunio al ginocchio che ha lasciato il posto a Pauline Bourdon. E l’impatto fisico dell’inglese duro non si è fermato. In un intervento difensivo, Roman Menager di terza linea ricevette K.-O. E lui, a sua volta, è stato costretto a lasciare il suo posto.

Leggi anche: Coppa del Mondo di rugby femminile, Francia-Inghilterra: Laure Sansus si avvicina al grande inizio

Una squadra così sicura della propria forza da non tentare i calci di rigore ad inizio partita che i francesi si sono utilizzati in difesa. Hanno creato una bolla di fiduciaMadoussou Fall, è stata mostrata la seconda riga, venerdì a Il gruppo. Devono dire a se stessi che sono le regine del mondo. » I Blues non hanno perso la partita in termini di aggressività, non essendo riusciti a presentarsi altrettante occasioni in attacco. Soffrendo onde bianche su onde bianche, il blues si incrina solo una volta nel primo periodo, quando il capitano Emily Scarratt si precipita in picchiata, dopo aver lavorato per insidiare le rose rosse.

“Gli ultimi confronti con la Francia si sono conclusi con risultati molto ravvicinati, quindi sappiamo che sarà molto difficile”, Emily Scarratt ha confermato la stessa settimana. Se gli inglesi hanno governato il mondo per tre anni, sanno che i Blues sono profondamente determinati ad abusare del loro potere sul rugby mondiale. E per porre fine a una serie di 11 sconfitte consecutive contro i Red Roses, l’ultima vittoria dei Blue risalente al Campionato Sei Nazioni 2018.

“È una grande battaglia”

“Quello che le ragazze producono è davvero enorme, è una grande lotta”, l’allenatore Thomas Darrac, è stato accolto nella pausa quando gli è stato chiesto del TF1. E convoca le sue truppe, guidate (0-10) ma all’altezza della sfida, a “Libertà in attacco”.

Con oltre il 70% di possesso, gli inglesi avrebbero potuto esacerbare il segno in numerose occasioni, ma i loro meccanici ben equipaggiati si sono imbattuti in una ruvida striscia blu, come l’intrattabile Marjorie Mayans (24 proiettili). Sono ovunque in difesa – al punto da inserirsi sotto un attaccante inglese sul punto di segnare la doppietta – i Blues hanno faticato a incanalare le loro energie in attacco.

Ma un quarto d’ora dopo il suono della sirena, la quindicesima donna in Francia ha scoperto l’errore in uno dei suoi rari attacchi. Agendo su ispirazione ai piedi di Caroline Drouin, Joanna Graces recupera palla, infilandosi tra due donne inglesi prima di mandare Gael Hermitt a fare una prova. Si è infortunato all’inizio del torneo, capitano della nazionale francese, ed è entrato in gara dopo che Romain Menager si è infortunato, e ha rianimato i francesi e la partita (7-13, 64e).

Con l’eccezione di un tentativo trasformato, Blue sentiva che un traguardo era a portata di mano: l’Inghilterra non aveva mai perso una partita nella fase a gironi della Coppa del Mondo. A un finale abbagliante della partita, con entrambe le squadre che vogliono evitare il collasso, gli inglesi hanno mantenuto il vantaggio, lasciando ai Blues un meritato punto difensivo in più.

Leggi l’intervista: Coppa del Mondo di rugby femminile: Joanna Grêsz vuole “copiare l’energia che possiamo avere nel settimo”

Al termine di una continua prova di forza, l’Inghilterra ha catturato il meglio. Ancora. Vincerà la squadra che riuscirà a imporre il proprio gioco, ed entrambi abbiamo le qualità per farlo”.Questa settimana, il capitano dell’Inghilterra Emily Scarratt ha avvertito. Se la “finale” di questo Girone C va ai Red Roses, il Mondiale è ancora lungo. “Purtroppo finire troppo vicini non fa vincere le partite, quindi spero che ci rivedremo presto per vincere davvero.L’allenatore tricolore Thomas Darrac ha concluso con un microfono TF1. Le due ambiziose squadre potrebbero, infatti, ritrovarsi più avanti nella competizione.

La nazionale francese, dopo la dodicesima sconfitta consecutiva di sabato contro i rivali di linea, ha ritenuto che fosse un’ambizione realistica porre fine alla lunga serie di sconfitte.

Leggi anche: Coppa del Mondo di rugby femminile: il blues ambizioso

READ  Il Paris inciampa ancora nonostante un gol (e un sorriso) di Mbappé