Gennaio 24, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Aggiornamento di Pablo Longoria sui temi caldi per la finestra delle transizioni OM!

Cosa segue dopo questo annuncio

3° nel campionato francese Forti 29 punti dopo 17 giorni di disputaOlympique Marsiglia, chi sta aspettando L’arbitro ha interrotto la partita contro l’OL, presenta un bilancio di tutto rispetto. Tuttavia, nonostante le tante reclute estive, è chiaro che la gara del Marsiglia non è unanime e le opzioni fatte da Jorge Sampaoli hanno cominciato a essere discusse. A simbolo di questo reato, l’OM è già stato escluso dalla European League e giovedì prossimo dovrà combattere contro la Lokomotiv Mosca per assicurarsi il suo posto nella European League Conference. In un’intervista pubblicata Il gruppoLunedì sera, il presidente del Marsiglia Pablo Longoria, che ha parlato a lungo anche della questione della sicurezza negli stadi, è tornato all’inizio della stagione per la sua squadra.

“Siamo una squadra costruita per controllare il gioco, non per giocare a calcio di transizione. Al momento, è vero, ci manca l’efficienza offensiva. Se analizziamo tutti i dati, vediamo che in tante partite avremmo potuto fare più gol. . C’è un equilibrio. Va raggiunto tra la nostra produzione offensiva e la sicurezza difensiva. Dobbiamo mantenere il controllo del gioco e delle partite. Perché non siamo una squadra creata per giocare fisicamente il torneo ed è”. Quindi, inizialmente cercando di spiegare il certo declino della forza dell’OM nelle ultime settimane, il capo olimpico ha poi parlato francamente di cose da migliorare durante la finestra di trasferimento invernale che verrà presto aperta. Longoria cita soprattutto che l’OM deve vendere prima di acquistare, e in particolare ha notato l’inesperienza della giovanissima squadra di Marsiglia.

Pablo Longoria sottolinea la mancanza di leadership negli OM!

“Entro gennaio dovrei trovare risorse economiche per migliorare la forza lavoro, con le risorse che ho in squadra. Può significare vendere giocatori e usare i soldi con saggezza. Vendere il giocatore può permettere di rafforzare la squadra, eventualmente, di cancellare loro handicap. Penso che abbiamo già migliorato molte cose la scorsa estate, ma c’è ancora del lavoro da fare. La squadra è giovane e può mancare la leadership in vari ruoli in alcune partite importanti. La leadership e la gestione di questi incontri arriva con numero di partite giocate ad alto livello. Abbiamo preso una svolta strategica generale per rinnovare la forza lavoro e l’età media della squadra è diminuita drasticamente. Ma non puoi avere lo stesso livello di requisiti per una forza lavoro molto giovane. Sono il primo a rendersene conto”.

Confermando che Jorge Sampaoli “Siamo impegnati sin dal primo giorno nel progetto di lavorare con i giovani calciatori”, ma Pablo Longoria ha sottolineato che questo giovane e Questo entusiasmo deve essere diretto.. Cosa stabilisce il primo vero trend per il mercato invernale: “Parlare di situazioni individuali non ha più molto senso. Abbiamo una strategia molto chiara, una forza lavoro versatile di 21 giocatori. Stiamo guardando profili diversi per alcuni mesi in questa finestra di mercato invernale. Se escono giocatori diversi, vogliamo creare possibilità”. In conclusione e senza ironia, il 35enne spagnolo è poi tornato sui principali temi caldi della squadra olimpica, a cominciare dall’allungamento di Boubacar Camara. Rifiutando attualmente la proroga e dichiarando, Come ti abbiamo rivelato, dal punto di vista del Bayern Monaco o del Barcellona, ​​il centrocampista del Marsiglia è attualmente un vero problema per la dirigenza dell’OM ma per Pablo Longoria resta la possibilità di un risultato positivo favorevole, a patto che tutti mettano…

READ  Edinson Cavani sa finalmente dove vuole giocare

“Boubaker Kamara? Ognuno deve fare la sua parte”.

I colloqui sono aperti da molto tempo e si sono intensificati di recente. È una risorsa importante per il club e spero che continui. Ma non c’è solo una parte nei negoziati, deve essere la volontà generale. Il calcio sta cambiando. Vent’anni fa, i club avevano spesso un potere straordinario sui giocatori. Negli ultimi anni siamo passati al calcio dove i giocatori hanno preso molto potere. Abbiamo escogitato varie formule per creare uno schema in cui tutti prosperano e si sentono pronti a continuare. Dire che hai offerto una negoziazione massima non è rispettoso con l’altra parte. C’è una partita, la palla è in mezzo al campo, ognuno deve fare la sua parte”..

Esteso in primavera e su invito di Sampaoli venerdì, Jordan Amafi resta una questione spinosa anche per Canebière. In risposta a una domanda in merito, Pablo Longoria, senza screditare l’esterno del Marsiglia, ha più o meno calciato il pallone, ricordando che tutti i giocatori dell’OM hanno dovuto adeguarsi alle nuove esigenze dell’allenatore: “Non ha avuto molto tempo per giocare nella seconda metà della scorsa stagione. Un nuovo sistema, nuove idee sono state messe in atto da luglio. Sta a tutti i giocatori adattarsi quotidianamente a questa nuova situazione. A volte è fatto facilmente, a volte con difficoltà”. Siamo più sulla questione del profilo. Il tecnico ha definito Amavi un terzino puro, mentre Luan Peres ha una posizione ibrida tra difensore centrale e terzino. Tutti conoscono il vero livello di Jordan , e ha una comprovata esperienza”..

Infine, e sicuramente per la gioia dei tifosi del Marsiglia, Pablo Longoria era molto fiducioso nel futuro di Matteo Guendouzi, Jings Under e Pau Lopez, considerando queste opzioni di acquisto Praticamente automatico. In effetti, per le prime due città, sono state molto efficaci sotto la maglia olimpica, è vero “Relativo alla manutenzione” club mentre per l’ultimo muro spagnolo dell’OM, ​​l’opzione verrà automaticamente aumentata in seguito 20 partite giocate. In rovina nelle ultime settimane, anche Arkadiusz Milik resta un punto interrogativo, ma se lo stesso Pablo Longoria si pone la domanda: “Come trovi il vero livello di Melek?” Anche il suo futuro a Marsiglia non sembra spaventarlo:Abbiamo sempre parlato del processo di Milek come di un processo complesso. Ma il giocatore alla fine sarà di proprietà dell’OM”. La direzione è data e la finestra di trasferimento invernale dell’OM promette turbolenze.

READ  Grande rabbia negli uffici del club per Griezmann!