Dicembre 9, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

A Parigi vengono usati gas lacrimogeni per impedire ai manifestanti di raggiungere l’ambasciata iraniana

Domenica, la polizia francese ha usato gas lacrimogeni per impedire a migliaia di persone di manifestare a Parigi per protestare contro la repressione Una manifestazione dell’Iran Per raggiungere l’ambasciata della Repubblica islamica.

La seconda manifestazione consecutiva a Parigi per denunciare la morte della 22enne Mahsa Amini, arrestata dalla polizia della moralità a Teheran il 13 settembre per “abbigliamento improprio”, è coincisa con un altro teso raduno a Londra vicino all’ambasciata iraniana.

“In Francia basta il silenzio”

La polizia britannica ha dichiarato in una dichiarazione che i manifestanti hanno cercato di attraversare le barriere della polizia e hanno lanciato proiettili contro gli ufficiali.

Il corteo parigino è partito da piazza Trocadero all’ambasciata iraniana sulle note di canti come “Donna, vita, libertà!” Facendo eco alle voci dei manifestanti in Iran, o anche ‘Francia, basta il silenzio’.

I partecipanti in particolare incolpano il presidente francese Emanuele Macron stringere la mano alla sua controparte iraniana Ibrahim Raisi Durante l’incontro del 20 settembre a margine dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York, si sono soffermati in particolare sul rilancio dell’accordo internazionale sul programma nucleare di Teheran.

“Mezzi di intervento intermedi”

Avvicinandosi all’ambasciata, nei pressi della sede del Consiglio economico, sociale e ambientale (Cese), la polizia ha usato ripetutamente gas lacrimogeni per respingere i manifestanti che cercavano di attraversare il loro cordone per impedire l’accesso alla rappresentanza diplomatica della Repubblica islamica.

questura Parigi È stato riferito che “4.000 persone” si erano radunate in piazza Ina. In diverse occasioni, i gruppi hanno tentato di rafforzare la barriera della polizia, che ha utilizzato “mezzi di intervento intermedi” (gas lacrimogeni) per respingerli, secondo la questura.

READ  In Italia mancano i dispersi dopo una frana sull'isola di Ischia

Interrogatorio con l’accusa di “disprezzo e ribellione”

La provincia ha aggiunto che una persona è stata arrestata con l’accusa di “disprezzo e ribellione” e un poliziotto è rimasto leggermente ferito.

“Alla luce di ciò che sta accadendo ora, noi iraniani ci stiamo davvero mobilitando, dobbiamo rispondere perché siamo lontani dalla nostra patria, dal nostro Paese”, ha detto una manifestante franco-iraniana che voleva solo essere identificata dal suo nome, Nina. .

Almeno 41 persone sono state uccise e centinaia sono state arrestate in Iran dall’annuncio del 16 settembre della morte di Mohassa Amini, secondo l’ultimo rapporto ufficiale.