Luglio 21, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

12 soldati del regime e forze curde sono stati uccisi nei raid turchi

12 soldati del regime e forze curde sono stati uccisi nei raid turchi

“L’ora della resa dei conti è arrivata!”, ha annunciato su Twitter il ministero della Difesa turco. , che mostra l’immagine di un aereo che decolla durante un’operazione notturna.

Sabato sera, secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani (OSDH), i raid turchi in diverse località della Siria settentrionale e nord-orientale hanno ucciso almeno sei membri delle forze democratiche siriane a guida curda, oltre a sei soldati fedeli al regime. ).

L’attacco arriva dopo che Ankara ha incolpato il movimento curdo, il Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK). L’attentato che ha insanguinato Istanbul. Il 13 novembre un’esplosione nell’affollata via dello shopping di Istiklal ha ucciso sei persone e ne ha ferite più di 80. Le autorità hanno immediatamente designato il Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK) e le Unità di protezione del popolo (YPG), una milizia curda attiva in Siria, che la Turchia accusa di appartenere al Partito dei lavoratori del Kurdistan.

Il ministro dell’Interno Suleyman Soylu aveva specificamente accusato le forze di protezione del popolo curdo, che controllano la maggior parte della Siria nord-orientale, per l’attacco, dicendo: “L’ordine di attaccare è arrivato da KobaneVenerdì il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha dichiarato di temerePossibile azione militare della TurchiaHa consigliato ai suoi sudditi di non recarsi nel nord della Siria e in Iraq.

Punteggi di livellamento

«Kobani, la città che ha sconfitto lo Stato Islamico, è stata bersaglio dei bombardamenti degli aerei dell’occupazione turcaLo ha annunciato sabato sera il portavoce delle Forze democratiche siriane (SDF, alleanza armata dominata dai curdi), Farhad Al-Shami.

«L’ora della resa dei conti è giunta!Lo ha detto su Twitter il ministero della Difesa turco. “I bastardi saranno ritenuti responsabili dei loro infidi attacchiIl messaggio trasmesso ogni notte da sabato a domenica continua sull’account ufficiale.I nidi del terrore sono stati distrutti da colpi di precisioneAggiunge un altro messaggio, pubblicato con un video che mostra l’identificazione del bersaglio seguita da un’esplosione, ancora senza specificare dove è avvenuto l’attacco.

READ  Centinaia di bombardamenti russi e attacchi di droni nelle regioni di Kharkiv, Kherson e Odessa

Il direttore dell’organizzazione non governativa, Rami Abdel Rahman, ha detto ad AFP che i bombardamenti hanno preso di mira siti delle forze democratiche siriane nei governatorati di Aleppo (nord) e Hasakah (nord-est). I raid hanno preso di mira anche i siti in cui sono dispiegate le forze del regime siriano nei governatorati di Al-Raqqa (nord) e Al-Hasakah, uccidendo sei membri delle SDF e sei membri del regime.